Ammortizzatori sociali

 

Gli ammortizzatori sociali consistono in misure di sostegno al reddito finalizzate ad evitare che i lavoratori rimangano privi di retribuzione
quando il datore di lavoro non sia in grado, per motivi legittimi, definiti anche "cause integrabili", di ricevere la prestazione lavorativa e di conseguenza non abbia più l'obbligo di corrispondere la retribuzione.

Queste misure si differenziano a seconda che il disagio del lavoratore sia conseguenza di una difficoltà aziendale congiunturale, strutturale o strutturale irreversibile.

 

Se la difficoltà aziendale è congiunturale:
Cassa Integrazione Guadagni Ordinaria (C.I.G.O.)

Se la difficoltà aziendale è strutturale:
Cassa Integrazione Guadagni Straordinaria (C.I.G.S.).
Se la difficoltà aziendale è strutturale ed irreversibile:

Mobilità

 

Quando non sia possibile ricorrere né alla CIG né alla Mobilità, poiché la normativa vigente non lo consente, il nostro Ordinamento prevede, in

casi di comprovata difficoltà occupazionale, di poter accedere comunque

ai benefici di CIG e Mobilità, derogando eccezionalmente alla normativa vigente.
In questi casi si parla di:

Ammortizzatori sociali in deroga (Cassa Integrazione in deroga).

Il ricorso a questa possibilità è condizionato dalle risorse messe a disposizione di anno in anno dalla Legge Finanziaria.

 

Ammortizzatori sociali sono anche i contratti di solidarietà.

Per maggiori informazioni visita il sito www.inps.it.