News:

servizio provinciale collocamento obbligatorio

SETTORE POLITICHE DEL LAVORO

PROVINCIA DI RIETI

AVVISO PUBBLICO RISERVATO A PERSONE DISAbili non vedentiper n. 1 posto di lavoro A TEMPO PIENO E INDETERMINATO- categoria B1 con AVVIAMENTO NUMERICO A SELEZIONE (sensiex DGR Lazio n. 918/2008) TRA I PRESENTI per n. 1 lavoratore abilitato alle mansioni di CENTRALINISTA TELEFONICOcon sede di lavoro pressoil COMUNE DI RIETI

Si porta a conoscenza degli interessati che nei giorni  di seguito indicati, limitatamente a coloro che aderiscono alla specifica occasione di lavoro e risultano iscritti nell’elenco persone disabili non vedenti del Collocamento Obbligatorio  della Provincia di Rieti(artt. 1 e 8, L 68/99 - L. 113/85 e ss.mm.ii) saranno raccolte le candidature per l’offerta di lavoro evidenziata in premessa.L’istanza dovrà essere resa unicamente di persona dall’iscritto dal  giorno 18/04/2017 al giorno 28/04/2017, dalle ore 9.00 alle ore 13.00, dal lunedì al venerdì,  presso i Centri per l’Impiego  di:

  • Rieti -Via M. Rinaldi, snc (Palazzo della Provincia)      tel 0746/2861 
  • Poggio Mirteto- Via G. De Vito, snc                             tel 0765/24051

Requisiti richiestialla data di pubblicazione del presente avviso:

  1. ABILITAZIONE ALLA FUNZIONE DI CENTRALINISTA (
  2. Iscrizione nell’ elenco dei disabili non vedenti;
  3. requisiti generali per l'ammissione agli impieghi nelle pubbliche amm.ni ( 487/94);

D.    Verbale Invalidità Civile permanente o a revisione valido.

 

All’atto della candidatura è necessario presentare copia della documentazione attestante la situazione reddituale personale lorda derivante anche dal patrimonio mobiliare e immobiliare risultante dall'ultimo anno d'imposta per il quale siano scaduti i termini di presentazione delle dichiarazioni ( anno 2015 ) desumibile dal modello della dichiarazione dei redditi ( mod. 730 /  Unico / Dichiarazione Sostitutiva Unica –DSU) e lo stato di famiglia ovvero autocertificazione degli stessi.

La graduatoria sarà pubblicata sul Portale del Lavoro della Provincia di Rieti all'indirizzo:http://www.portalelavororieti.it/

 L'Amministrazione si riserva di modificare, sospendere temporaneamente, prorogare o riaprire i termini, nonché revocare il presente avviso con provvedimento motivato

Customer Satisfaction
1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Voto 5.00 (1 Voti)

Aiutare chi è disoccupato a reinserirsi in tempi brevi nel mondo del lavoro: è questo l’obiettivo dell’assegno di ricollocazione, uno strumento di politica attivadestinato a chi percepisce l’indennità di disoccupazione NASpI da almeno 4 mesi.

L’assegno di ricollocazione non è un sussidio alla disoccupazione,ma un buono che il disoccupato può utilizzare presso un Centro per l’Impiegoo un operatore privato accreditato al lavoro, per ricevere servizi di assistenza e accedere a un percorso personalizzato di accompagnamento al lavoro con tutor dedicato.

L’assegno di ricollocazione verrà erogato agli operatori - e non al disoccupato -
soltanto se la persona in cerca di occupazione sottoscrive un contratto di lavoro.

L’intervento, della durata di 6 mesi, prorogabili per altri 6 nel caso non sia stato utilizzato l’intero ammontare del buono, prevede che l’ente o il Centro per l’Impiego ricevano dai 250 ai 5.000 euro a seconda della tipologia di contratto sottoscritto (a tempo indeterminato o determinato di almeno 6 mesi) e del profilo di occupabilità
(grado di difficoltà per ricollocare il disoccupato) della persona che trova lavoro.

Alla fase di sperimentazione appena avviata potranno accedere 30 mila disoccupati percettori di NASpI da quattro mesi, selezionati tra tutti i potenziali beneficiari all’interno di un campione. Gli interessati riceveranno via posta la relativa comunicazione con l’invito a presentarsi presso un CPI o uno degli enti accreditati al lavoro per richiedere il servizio.

Per maggiori informazioni è possibile consultare la pagina dedicata sul sito di Anpal, www.anpal.gov.it

Customer Satisfaction
1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Voto 5.00 (2 Votes)

I Piani WELFLEX - produttività, flessibilità e conciliazione vita-lavoro -
prevedono l’introduzione di misure di flessibilità oraria, organizzativa
e welfare aziendale, funzionale a recuperi di qualità, efficienza e produttività;
i Piani WELFLEX possono essere presentati dai datori di lavoro privati
con sede legale e/o operativa nella Regione Lazio, che assumono donne
che hanno stipulato il contratto di ricollocazione per le donne con figli minori.

Il Piano deve essere sottoscritto dal datore di lavoro e da almeno 2 sigle sindacali;
per la sua redazione il datore di lavoro può avvalersi del supporto
di un Soggetto Accreditato per i Servizi per il lavoro o di un Soggetto privato.

Il finanziamento massimo è di € 4.000,00.

Il Bonus di conciliazione spetta alle donne con figli minori,
che hanno stipulato il contratto di ricollocazione per le donne con figli minori,
assunte con un contratto anche part-time, indipendentemente dalla partecipazione
dei datori di lavoro privati ai Piani; l’assegnazione del Bonus è finalizzata all’acquisto
di servizi per l’infanzia (asilo nido, babysitting, tagesmutter, ludoteca, ecc.).

La durata massima del Bonus è di 6 mesi, per un importo massimo di € 1.200,00 (€ 10,00 l’ora).


La domanda può essere presentata dalle ore 10.00 del 31 gennaio 2017

su http://www.regione.lazio.it/sigem.

 Per informazioni http://www.regione.lazio.it/rl_lavoro/?vw=documentazioneDettaglio&id=39371

Customer Satisfaction
1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Voto 5.00 (7 Votes)

AVVISO: Si informa che le autocertificazioni per l’attivazione dei tirocini del programma “Garanzia Giovani” andranno inoltrate, complete di tutti i dati e della documentazione necessaria, ai servizi competenti di Rieti e Poggio Mirteto tassativamente entro e non oltre il giorno 20 Aprile  per permettere la calendarizzazione degli appuntamenti.

Si comunica inoltre  che , a seguito delle richieste documentali da parte della Regione Lazio, e' necessario presentarsi il giorno dell'attivazione muniti di Polizza Assicurativa e Pat Inali in originale.

Il tirocinantericeve mensilmente dalSoggetto Ospitante, in anticipazione, un’indennitàpari ad un importo minimo di€ 500,00. LaRegione rimborsaal Soggetto Ospitante€ 300,00 mensili(500,00per i giovani svantaggiati di cui all'articolo1, comma 3, lettera c), della D.G.R. n. 199/2013), fino ad un massimo complessivo di € 1.800,00 (€ 6.000,00 per i giovani svantaggiati).

Ladomanda di rimborsopresentata dalSoggetto Ospitanteè inviata alla Regione Lazio dal Soggetto Promotore.

 

Approfondimenti Sito Garanzia Giovani

Approfondimenti Sito Regione Lazio

 

Per scaricare la modulistica clicca qui'

 

Customer Satisfaction
1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Voto 2.60 (63 Votes)

Ai datori di lavoro privati spetta, per un periodo massimo di 36 mesi,
l'esonero contributivo nel limite massimo di € 3.250,00 su base annua,
esclusi i premi e contributi dovuti all'INAIL, per le nuove assunzioni
con contratto di lavoro a tempo indeterminato, anche in apprendistato,
decorrenti dal 1º gennaio 2017 al 31 dicembre 2018,
con esclusione dei contratti di lavoro domestico e di quelli relativi agli operai del settore agricolo.

L'esonero spetta in caso di assunzioni di studenti che hanno svolto
presso il medesimo datore di lavoro attività di alternanza scuola-lavoro
pari almeno al 30% del monte ore previsto,
effettuate entro 6 mesi dall'acquisizione del titolo di studio.

L'esonero spetta anche in caso di assunzioni di studenti
che hanno svolto presso il medesimo datore di lavoro periodi di apprendistato
per la qualifica e il diploma professionale, il diploma di istruzione secondaria superiore,
il certificato di specializzazione tecnica superiore o periodi di apprendistato in alta formazione,
effettuate entro 6 mesi dall'acquisizione del titolo di studio.

Legge 11 dicembre 2016, n. 232, articolo 1, comma 308.

Customer Satisfaction
1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Voto 5.00 (5 Votes)

Pagina 1 di 3

DI COSA HAI BISOGNO?

*

Il Centro per l'impiego è a tua disposizione per aiutarti e guidarti.

 
news

Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter e resta sempre aggiornato in materia di lavoro! Clicca qui ed inserisci il tuo indirizzo e-mail.

 
esperto

Esperto risponde

Contattaci per chiarire ogni tuo dubbio, un esperto sarà pronto a risponderti nel minor tempo possibile.

 
telefono

Contatti

Rieti: 0746.2861 cir@provincia.rieti.it                 P. Mirteto. 0765.24051 cipm@provincia.rieti.it  
Uffici aperti al pubblico dal lunedi al venerdi dalle 09.00 alle 13.00.