News:

Torno Subito 2019 mira alla promozione di progetti finalizzati al miglioramento e alla valorizzazione delle competenze delle giovani generazioni.

I progetti presentati dai singoli Proponenti, prevedono percorsi integrati di alta formazione ed esperienze in ambito lavorativo, prima fuori dalla regione Lazio e successivamente all’interno del territorio regionale. Ciascun progetto deve coinvolgere, oltre al Proponente, 2 Soggetti partner-ospitanti, che dovranno essere liberamente individuati e coinvolti dallo stesso Proponente.

I proponenti potranno presentare progetti articolati in due fasi principali:

    • A) FASE 1 - da svolgere fuori dal territorio della regione Lazio, in altre regioni italiane, Paesi UE, altri Paesi Europei ed extra europei, finalizzata ad acquisire maggiori conoscenze, competenze e abilità professionali attraverso un'attività formativa o un'esperienza in ambito lavorativo (stage, training on the job) da svolgere presso un Soggetto ospitante-partner che può essere un' università, ente di ricerca, organizzazione, pubblica o privata, già individuata in fase di presentazione della domanda.

      Per motivi legati alla sicurezza, nella scelta del paese estero della Fase 1 si raccomanda di consultare il sitowww.viaggiaresicuri.it del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, che indica la mappa dei paesi considerati a rischio. Si raccomanda, inoltre, di iscriversi al portale www.dovesiamonelmondo.it

 

 

  • B) FASE 2 - da svolgere obbligatoriamente nel territorio della regione Lazio, finalizzata al reimpiego delle competenze acquisite nella Fase 1, attraverso tirocini o percorsi di accompagnamento all’autoimprenditorialità, presso un Soggetto ospitante-partner che potrà essere:
    • • un’ università o ente di ricerca, un’organizzazione, pubblica o privata, profit o non profit già individuata in fase di presentazione della domanda;
    • • un coworking, già individuato in fase di presentazione della domanda, nel caso in cui il progetto preveda un percorso di autoimprenditorialità.

     

    In caso di percorso finalizzato all’autoimprenditorialità il coworking ospitante, scelto dal Proponente, dovrà possedere le seguenti caratteristiche minime:

    1. a. avere la sede operativa nel Lazio;
    2. b.essere attivo da almeno 6 mesi dal giorno della pubblicazione del presente Avviso;
    3. c.essere un sistema/struttura che condivida spazi fisici, connessione internet, servizi di supporto, attrezzature e altre risorse che siano accessibili ai fruitori;
    4. d.avere un numero di postazioni lavorative destinate al coworking non inferiore a 10;
    5. e.i soggetti ammissibili sono: associazioni, fondazioni, imprese, reti di imprese, consorzi, cooperative; non è previsto l’obbligo di iscrizione al Registro delle imprese e nemmeno quello di possedere la personalità giuridica riconosciuta per le associazioni;
    6. f. oggetto dello statuto che preveda tra le attività la creazione/gestione di spazi collaborativi di lavoro (coworking, fab lab, attività di sharing economy);
    7. g.sito web che illustri le attività dello spazio collaborativo di lavoro e le caratteristiche dei professionisti e delle imprese attive nello spazio nonché attesti l’aver promosso, a partire dalla data di costituzione dello spazio di coworking, incontri, conferenze, approfondimenti tematici, workshop, attività di animazione territoriale, iniziative pubbliche rivolte a chi svolge lavoro indipendente, a giovani, a persone inoccupate e a microimprese.

Ciascun progetto dovrà fare riferimento ad una delle 2 linee progettuali di seguito indicate e meglio specificate nell’art. 4 del presente Avviso:

  • • Linea progettuale 1 - "Torno Subito Formazione"
  • • Linea progettuale 2 - "Torno Subito Work Experience"

Modalità di presentazione dei progetti

I progetti dovranno essere presentati esclusivamente attraverso la compilazione del formulario on-line, seguendo la procedura telematica e le istruzioni operative che saranno fornite a corredo. La procedura telematica per la presentazione dei progetti è disponibile sul sito www.regione.lazio.it/tornosubito, all’interno della sezione “Bando 2019”.

L'accesso al formulario per la presentazione dei progetti prevede:

  • 1. Una registrazione on-line preliminare, nel corso della quale dovrà essere allegata copia scannerizzata del documento di identità del Proponente in corso di validità. La registrazione è finalizzata ad acquisire l’identità del Proponente, rilasciare un ID univoco di progetto e le password per l’accesso alla fase di compilazione del formulario;
  • 2. Una volta ottenuta la password di accesso, potrà essere avviata la compilazione del formulario on-line. La fase di compilazione potrà essere interrotta e riavviata anche a più riprese. La compilazione prevede una sezione anagrafica e di acquisizione di dati statistici, una sezione di compilazione del CV del proponete e sezioni dedicate alla descrizione del progetto e relativo budget.
  • 3. I dati inseriti per la compilazione del formulario on line potranno essere liberamente modificati e rivisti sino al momento dell'invio telematico, previsto a chiusura della procedura di compilazione con l'apposito tasto invia progetto.
  • 4. Una volta effettuato l’invio ufficiale il progetto non potrà essere più modificato, ma soltanto visualizzato e stampato e nessun documento in formato digitale potrà essere aggiunto.

         BANDO:http://www.tornosubito.laziodisco.it/bando-2019/

Customer Satisfaction
1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Voto 0.00 (0 Votes)

DI COSA HAI BISOGNO?

*

Il Centro per l'impiego è a tua disposizione per aiutarti e guidarti.

 
news

Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter e resta sempre aggiornato in materia di lavoro! Clicca qui ed inserisci il tuo indirizzo e-mail.

 
esperto

Esperto risponde

Contattaci per chiarire ogni tuo dubbio, un esperto sarà pronto a risponderti nel minor tempo possibile.

 
telefono

Contatti

Rieti: 0746.286214 cpirieti@regione.lazio.it
P. Mirteto. 0765.24051 cpipoggiomirteto@regione.lazio.it  
Uffici aperti al pubblico dal lunedi al venerdi dalle 09.00 alle 13.00.